Sabato 18 08 2018 - Aggiornato alle 16:49

"Le vie del Taganu", torna l'evento gastronomico che celebra il piatto aragonese
Dal 13 al 15 aprile "Le vie del Taganu", torna l'evento che celebra il piatto aragonese

Torna anche quest'anno "Le vie del Taganu", seconda edizione dell’appuntamento gastronomico che celebra il piatto tipico pasquale di Aragona. Una pietanza che vanta una storia secolare che caratterizza la cucina tradizionale aragonese, ancor oggi tramandato nelle famiglie

- 08/04/2017

Torna anche quest'anno "Le vie del Taganu", seconda edizione dell’appuntamento gastronomico che celebra il piatto tipico pasquale di Aragona. Una rassegna gastronomica che mira a valorizzare il prodotto tipico della tradizione culinaria aragonese.  Dal 13 al 15 aprile - dalle 9,30 fino alle 22 - sarà possibile,  per le vie della città di Aragona, conoscere la storia del “tagagu” e degustarlo accompagnato da un buon bicchiere di vino.

“U Taganu di Raona”, in dialetto, è un piatto che vanta una storia secolare e che caratterizza la cucina tradizionale aragonese. Si racconta che questo piatto nasce ad opera di una donna di  che utilizzò tutti i resti della sua dispensa per preparare il pranzo di Pasqua per la sua famiglia. Un piatto che ancora oggi si tramanda nelle famiglie di madre in figlia.

Gli ingredienti che dominano la pietanza sono le uova (che vanno da quartana a cinquanta per ogni “taganu”  da un chilo), abbondanti fette di "tuma", ovvero formaggio di primo sale che viene disposto a strati, e la pasta, poca in proporzione alle uova e al formaggio. Il tutto viene  messo in forno in un tegame di terracotta, almeno per un'ora, e poi a forno spento finché non sarà ben asciutto.  Oggi, nella società del benessere, esistono diverse varianti che con l’aggiunta di svariati ingredienti come il tritato, la cannella, lo zafferano, le polpette, la ricotta, i salumi o altro. Durante la tre giorni de "Le vie del Taganu" solo per il giorno di venerdì 14 aprile sarà proposto il tagano tradizionale, ovvero senza l'aggiunta di carne.

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione